Prima poesia – secunda della strofa

Forrige gang handlet diktet mitt om den italienske matematikeren, Fibonacchi. I dag er hele diktet på italiensk. Det er skrevet i 2002, da jeg omtrent ikke snakket italiensk i det hele tatt. Det gjør jeg ikke nå heller.

Prima poesia – secunda della strofa

 

Voglio scrivere un poema prima

Nella lingua italiana nel mio primo livello

Trovo qui una tema

Scrivo in questa schema

Una strofa o piú sono non problema

 

Benché c’é la mia poema prima

Ho scritto giá un testo di canto

Li ho trovato

Il mio meglio formato

Tra ho un parte considerevole piú imparato.

 

Ma devo andare alla via avvanti

Non solo una copia che ho superanto

Donna! Dove sei!

Abbisogno di lei

Possiamo piangere non lo so perché.

 

Ciao ala donna e ciao questo poema

Che basato su fatto é secunda della strofa.

Alle fine é successo

Succede non spesso

Ma come vedete sta succendo adesso.

ES2002, Lyrikk02, Nr 8

Reklamer

La cantone di italiana

Et spennende dikt i dagens mandagsdikt fra den uspennende samlingen «Diktsamling». Det er igjen et dikt som ble til av at komponisten Jan Erik Mikalsen trengte en tekst, den skulle være på tysk eller italiensk, jeg skrev for begge, han valgte den tyske, og her er den italienske.

La cantone di italiana

 

Dice a me, ci vediamo

Grazie a te, penso ti amo

Alla fine felice

Tutto nel mano

Adesso ho solo un affare strano

Mi stupiro a questa ci vediamo.

 

Perché ha detta questo frase a me?

Allora é solo silencio da te?

Alla fine niente

Ho mano vuoto

Un regalo da te mi dispiaciuto

La donna terribile ho sempre saputo

 

Ho sempre saputo, va bene per me

Ci vediamo alla piazza nessuno c’é

E poi alla fine

Nel mio mano

Voglio dire a te ci vediamo

Primo ti sfrego rigorso e piano.

Nr. 5, Diktsamling, ES2004 (?)